Menu

Seguici sui nostri canali social

Facebook Twitter Google+ Instagram
Ultimo quarto

lunedì, 11 dicembre 2017

Gioco e ambiente, l'ex vivaio Fabbri di Rimini diventa un giardino didattico

Ex vivaio Fabbri a Rimini
Nella foto: Ex vivaio Fabbri a Rimini

Spazi gioco, spazi per attività ludiche e didattiche, un giardino didattico. Questo e molto altro - all'insegna della godibilità verde degli spazi cittadini - saranno presenti nell'ex vivaio Fabbri di Rimini, destinato a divenire un "Garden di città". Finalmente.

Firmata la convenzione tra il Comune di Rimini (che mantiene la titolarità) e il Consorzio Sociale Romagnolo (CSR), quale ente individuato tramite istruttoria pubblica per la gestione dell'ex vivaio. Per chi non lo conoscesse si tratta di un'area interna al Parco XXV aprile.

In passato i locali si sono prestati ad essere utilizzati come rifugio notturno come hanno dimostrato le cronache delle frequentissime ispezioni da parte delle forze dell’ordine. Per l'amministrazione comunale di Rimini si tratta del "termine di un processo complesso, che permette di mettere un primo, importante tassello, su quello che diventerà a tutti gli effetti un polo della natura e del verde in città. Il Garden di Città creerà inoltre possibilità di occupazione per fasce deboli di popolazione realizzando sia uno spazio pubblico di grande impatto ambientale, che un modello di sviluppo imprenditoriale attento all'inserimento sociale e lavorativo dei cittadini più in difficoltà.

"Garden di Città": l'area ex vivaio Fabbri diventa un polo del verde e della natura
La convenzione avrà la durata di diciannove anni, corrispondente alla durata della concessione dell'area dell'ex Vivaio da parte della Regione Emilia-Romagna al Comune di Rimini, e potrà essere eventualmente rinnovabile.

 

Redazione

Direttore responsabile: Junio Tumbarello
Webmaster: Giuseppe Scopelliti
Collaboratori: Paola Camerata, Giulia Capotondi, Dario La Rosa, Anna Lo Porto, Giulia Lambrosio.

Attenzione! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie per alcune delle sue funzionalità
Controlla i nostri Termini di utilizzo e privacy per maggiori informazioni.