Menu

Seguici sui nostri canali social

Facebook Twitter Google+ Instagram
Luna crescente

venerdì, 22 settembre 2017

Tra le pagine di Paolo Pejrone al FAI La presentazione de Le Foglie d'autunno a Milano

Una bella immagine della stagione raccontata dal noto paesaggista nel sul libro
Nella foto: Una bella immagine della stagione raccontata dal noto paesaggista nel sul libro

Un volume che raccoglie le immagini dai più bei giardini in Italia, immortalati nella stagione più colorata dell'anno. Saranno i luoghi più belli dove ammirare lo spettacolo del fall foliage i protagonisti della presentazione in programma il 2 ottobre a villa Necchi. Presente l'autore Paolo Pejrone.

Presentazione de Le Foglie d'autunno di Pejrone"È antica ed agricola usanza indicare l'autunno come l'ultima stagione dell'anno: non per nulla, verso la metà di novembre, il giorno di San Martino era stato scelto, secondo la tradizione delle nostre campagne, come data di fine e di inizio dei contratti agricoli. Sono giorni che normalmente corrispondono all'esaurimento della produzione e all'inizio della coltivazione."

Ricordandoci che ogni stagione ha un suo preciso ruolo nel calendario agricolo, Paolo Pejrone racconta in questo libro le bellezze del giardino in autunno, la stagione dei colori rosso-dorati e dei tappeti di foglie che egli non esita a definire eleganti. Quella di anemoni e camelie, di bacche e ricci di castagne, dell'uva americana e degli alberi carichi di cachi.

"All’inizio dell’autunno, con caparbia robustezza, funghi, foglie e fermenti diventano le esplicite comparse di un mondo vivace, curioso in continuo divenire", racconta Pejrone, che ha voluto raccogliere alcune delle tantissime sfumature di questa stagione. Uno spettacolo straordinario che la natura ci offre, preparandoci con dolcezza al freddo invernale, attraverso i toni fiammeggianti di alberi e arbusti.
Sedici i giardini tra Piemonte, Lombardia, Toscana, Emilia e Lazio, selezionati e descritti da Pejrone e magistralmente fotografati da Dario Fusaro, tra aceri, betulle, querce, sorbi, viti azalee. Un quadro botanico squillante.

Anche l'orto regala ortaggi dai sapori antichi e un po' desueti: cavoli, broccoli, verze e zucche, piccoli peperoni verdi e tenero soncino, l'ultima insalata della stagione. L'autunno, infine, è la stagione delle brinate e dei primi freddi, quando si prepara la legnaia con le scorte per l'inverno: "Una legnaia vuota" ammonisce, "è malinconica e triste, non promette bene... D'autunno deve essere colma fin dall'inizio". Per concludere che il "sempre sospirato sonno tranquillo è il frutto anche di tante, accorte, previdenti e mirate saggezze..."

Villa Necchi Campiglio, via Mozart 14, Milano.

Tra le pagine di Paolo Pejrone al FAI

Date evento: 01/10 (singola data)
Luogo: Milano

Giulia Lambrosio

Coltivatrice diretta

Non fraintendetemi... ma adoro le zucchine. Sono versatili e possono essere utilizzate per tutto (creme, fritture, impacchi, etc..). Molto probabilmente galeotto fu mio nonno che sei anni fa mi ha iniziato al mondo dell'orto e affini.

Oggi mi dedico alla scrittura, alle conserve fatte in casa e con la mia dolce metà forniamo cibo bio a pochi selezionati clienti. Parlare e scrivere di natura sono diventati due miei vizi a cui non sò più rinunciare.

Tengo concerti di kazoo in giro per i boschi e non sapete che successo tra gli elfi.

Attenzione! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie per alcune delle sue funzionalità
Controlla i nostri Termini di utilizzo e privacy per maggiori informazioni.