Menu

Seguici sui nostri canali social

Facebook Twitter Google+ Instagram
Luna nuova

venerdì, 22 settembre 2017

Al via la "Due (o tre) giorni per l'Autunno" Al Castello di Masino protagonisti piante, fiori e orto

Uno scorcio del bellissimo Castello di Masino a Caravino
Nella foto: Uno scorcio del bellissimo Castello di Masino a Caravino Crediti: InstaNature

Fino a domenica 18 ottobre 2015 torna nel Parco del Castello di Masino a Caravino (TO) l'atteso appuntamento con la “Due giorni per l'autunno”, mostra e mercato di fiori e piante insoliti, attrezzi e arredi per giardino organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l'accurata regia dell'Architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell'Accademia Piemontese del Giardino.

Tre giorni per il GiardinoAnche in occasione di questa edizione – l'undicesima – saranno tre, invece che due, i giorni a disposizione delle migliaia di visitatori che ogni anno accorrono a Masino per acquistare piante e fiori per il “giardino che verrà”, trovare rari e antichi prodotti dell'orto e del frutteto, solitamente difficili da reperire, e confrontarsi con i migliori esperti del settore. Il pubblico, passeggiando nel grande parco del castello, potrà immergersi nella magia e nel fascino dei colori autunnali e scoprire le collezioni di punta e tante proposte innovative di oltre 150 vivaisti italiani ed europei.

Tra queste: alberi e arbusti a colorazione autunnale; piante aromatiche e officinali, da frutta e da orto; bulbi a fioritura primaverile; sementi rare, rose a fioritura invernale, iris rifiorenti, viole ibride e fior di loto da vaso. E ancora zucche ornamentali e commestibili, dolci di zucca all'arancia, mirtilli sciroppati e frutti antichi; attrezzature per la cura del giardino, dell'orto e del frutteto; cesterie, vasi decorati e lumi da giardino; editoria specializzata e quadri con fiori pressati.

Sarà anche possibile acquistare prodotti tipici dell'orto e del frutteto d'autunno, la maggior parte dei quali sono “presidi Slow Food” per via della loro eccezionale qualità e perché rispondono a criteri di stagionalità, tipicità territoriale e filiera corta. Tra questi: peperoni cuore di bue di Carmagnola e peperone quadro di Cuneo; cardo gobbo di Nizza Monferrato; patate blu e marroni della Val Susa e patate di montagna; mele Annurca di Benevento; noci di Sorrento e nocciole del Piemonte.

Nei giorni di manifestazione verranno inoltre organizzati interessanti incontri e presentazioni di libri sul tema dei giardini e della cura del verde. Vediamone alcune nel dettaglio. Sabato 17 ottobre alle ore 12 Maria Laura Beretta, Bartolomeo Gottero e Gianfranco Riviera presenteranno il libro “Sei tu il giardino” di Mariangela Bonavero; alle ore 16 Elena Accati presenterà il suo libro “Le storie che non ti ho raccontato” insieme a Ernesto Panza di Biumo; alle ore 15 l'Associazione “Amici del frutto antico” curerà la dimostrazione pratica di come piantare un albero da frutto.

Domenica 18 ottobre alle ore 12 si terrà un corso di riciclo per compostaggio a cura dell'Associazione culturale Orto Etico e Zero Waste; alle ore 14 Daniela Amenta presenterà il suo libro “Ladra di Piante”; alle ore 16 dimostrazione pratica di come piantare un albero da frutto a cura dell'Associazione “Amici del frutto antico”.

Al via la "Due (o tre) giorni per l'Autunno"

Date evento: dal 16/10 al 18/10
Luogo: Caravino (Torino)

Redazione

Direttore responsabile: Junio Tumbarello
Webmaster: Giuseppe Scopelliti
Collaboratori: Paola Camerata, Giulia Capotondi, Dario La Rosa, Anna Lo Porto, Giulia Lambrosio.

Attenzione! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie per alcune delle sue funzionalità
Controlla i nostri Termini di utilizzo e privacy per maggiori informazioni.