Menu

Seguici sui nostri canali social

Facebook Twitter Google+ Instagram
Luna calante

martedì, 12 dicembre 2017

Da grande voglio fare il contadino

Altro che braccia rubate all’agricoltura. I “nuovi” giovani scelgono proprio la terra e studi sempre più mirati alle “cose concrete” di nuovi modelli di vita, rispetto a professioni esclusivamente intellettuali ormai poco piazzabili sul mercato e lontane anni luce dalla Natura.

Leggi tutto...

Per i giovani agricoltori 78 milioni l'anno

I giovani agricoltori italiani, grazie alle misure di mercato previste dalla nuova Politica agricola comune "riceveranno un contributo di 78 milioni di euro l'anno. Ma questo non basta", spiega il ministro per le politiche agricole e alimentari, Maurizio Martina. "E' necessario ritornare al regime del 2001 che prevedeva la possibilità per lo Stato di concedere aiuti ai giovani produttori per l'acquisto di terreni da destinare alla produzione agricola". Al termine del Consiglio dei ministri dell'agricoltura dell'Ue, Martina appare comunque "soddisfatto" per avere posto sul tavolo Ue il problema della partecipazione giovanile nel settore agricolo e la necessità di aiutare i giovani agricoltori a inserirsi nel mondo produttivo.

"Certo siamo solo all'inizio del confronto - dice Martina - dobbiamo ancora lavorare sulla questione, in quanto la reazione del commissario europeo all'agricoltura Dacian Ciolos alla nostra proposta é stata prudente". La decisione sulla concessione di aiuti di Stato é di esclusiva competenza della Commissione europea. Ma il ministro resta "fiducioso per avere costruito con questa iniziativa un bel fronte di Paesi che sostengono l'Italia e che può essere ulteriormente rafforzare". Per venire in aiuto ai giovani "ci sono ancora molte difficoltà che dobbiamo risolvere, come per esempio l'accesso al credito. Ma - conclude Martina - se vogliamo investire sul futuro dell'agricoltura europea e rimanere competitivi sui mercati, dobbiamo anche innovare il settore attraverso nuova forza lavoro".

Leggi tutto...

Expo 2015 parte dalla Via Lattea

La campagna va in città. Un’invasione di campo o -a seconda dei punti di vista- una riappropriazione di spazio e territorio in favore della terra, dei suoi frutti e della naturale collocazione dell’uomo nella natura.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Attenzione! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie per alcune delle sue funzionalità
Controlla i nostri Termini di utilizzo e privacy per maggiori informazioni.