Menu

Seguici sui nostri canali social

Facebook Twitter Google+ Instagram
Luna calante

venerdì, 21 luglio 2017

Al via "Tre Giorni per il Giardino" al Castello di Masino Dall'1 al 4 maggio la prima mostra-mercato d'Italia

Al via "Tre Giorni per il Giardino" al Castello di Masino

Appuntamento da non perdere al Castello di Masino a Caravino in provincia di Torino, nel cui parco secolare si svolgerà da giovedì 1 a domenica 4 maggio 2014, dalle 10 alle 18, la ventitreesima edizione della “Tre giorni per il giardino”, mostra-mercato di florovivaismo da anni sinonimo di qualità ed eccellenza, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’attenta regia dell’Architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

Nel video: Alcune immagini dell'edizione del 2013 Crediti: REWildVideo

Oltre 160 vivaisti italiani e stranieri, accuratamente selezionati, metteranno in mostra le loro collezioni e novità nel bellisimo parco del Castello.In occasione della festività del Primo Maggio le migliaia di esperti, appassionati di fiori e amanti della natura e di un giardinaggio rispettoso delle esigenze ambientali che ogni anno visitano la manifestazione avranno in questa XXIII edizione un giorno in più per scoprire le collezioni e le novità dei migliori vivaisti italiani e stranieri presenti a Masino con il meglio delle loro produzioni.

Anche quest'anno il pubblico potrà scoprire nuove e rare meraviglie per il giardino e l'orto e, passeggiando tra gli stand, potrà conoscere le moltissime specie floreali e arboree esposte nel monumentale parco del Castello, in un trionfo di colori e profumi primaverili: alberi e arbusti per il giardino e il terrazzo; piante da frutto e da orto; piante da bacca; piante aromatiche ed erbe medicinali; piante annuali, biennali e perenni da fiore; piante decorative per la foglia; piante acquatiche; piante cactacee e succulente; piante alpine e da roccia; frutti antichi e sementi rare.

I migliori espositori per la più prestigiosa e più completa mostramercato italiana di florovivaismo di qualità che nel 2014 durerà eccezionalmente quattro giorni invece che tre

Castello di MasinoTra le novità di quest’anno: Euconis e piante del Sudafrica; nuove collezioni di Campanule, Ninfee tropicali, Erbacee tappezzanti e coprisuolo, violette; Camelia fraterna; Geranio Sabani Blue; Buddleia nana; collezioni di frutti antichi quali ciliegie a frutto giallo, albicocche a frutto scuro, peschi, meli e peri a polpa rossa; nuove varietà di Orchidee botaniche a fioritura primaverile, Magnolie, Hosta, Lavandula angustifolia, Graminacee ed Erbacee ornamentali, Petunie, Stirax officinalis; Piante tintorie; angiatoie per scoiattoli e nidi per insetti utili; terra di rizosfera da ceppi e ceppaie di latifoglie.

Oltre a piante e fiori,in vendita anche cesteria, vasi decorati e sculture; abbigliamento e attrezzi per la cura del verde, piscine naturali, prodotti ornitologici, serre, tessuti, lampade e arredi per esterno, pitture botaniche, voliere per farfalle, mangiatoie per scoiattoli e nidi per insetti utili, complementi per il giardino acquatico, editoria specializzata. In più sarà possibileacquistare frutta, verdura e profumi dell'orto di primavera e altri prodotti biologici.

Senza contare che chi avesse la fortuna di visitare la mostra, potrebbe conoscere l'incantevole Castello affacciato sull'ampia pianura del Canavese e immerso in un immenso parco romantico, che sorge su una collina antistante la lunga barriera morenica della Serra di Ivrea.
Abitato dai conti Valperga per dieci secoli, narra la storia piemontese ed italiana attraverso le sue numerose stanze monumentali, come i saloni affrescati e riccamente arredati tra Seicento e Settecento, le camere per gli ambasciatori, gli appartati salotti e gli appartamenti di Madama Reale.
Tra le sale più affascinanti vi é il salone da ballo, con le ampie finestre, che creano una perfetta armonia tra il panorama esterno e gli interni affrescati. Non meno interessante é la ricca collezione di carrozze del XVIII e XIX secolo, per la maggior parte della famiglia Valperga, conservata nel Palazzo delle Carrozze.

Al pari del Castello, anche il parco ha subito numerosi mutamenti nel corso dei secoli. L'attuale configurazione deriva dalla sistemazione del parco secondo il modello "all'inglese" risalente alla prima metà dell'Ottocento, che portò alla realizzazione della strada dei 22 giri, straordinario percorso panoramico.

Biglietti
Adulti: € 8,00
Ragazzi (4-14 anni): € 5,00
Iscritti FAI: € 4,00

Cumulativo Castello + mostra:

Adulti: € 13,00
Ragazzi (4-14 anni): € 7,00
Iscritti FAI: € 4,00
 
Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito del FAI
 

Al via "Tre Giorni per il Giardino" al Castello di Masino

Date evento: dal 01/05 al 04/05
Luogo: Caravino Torino

Redazione

Direttore responsabile: Junio Tumbarello
Webmaster: Giuseppe Scopelliti
Collaboratori: Paola Camerata, Giulia Capotondi, Dario La Rosa, Anna Lo Porto, Giulia Lambrosio.

Attenzione! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie per alcune delle sue funzionalità
Controlla i nostri Termini di utilizzo e privacy per maggiori informazioni.